Passo Oscuro

 

 

 

 

 

 

Alfonso Benadduce e la Nona Sinfonia di Anton Bruckner

con Francesco Domenico D’Auria, luci e suono Mauro Milanese

assistente Manuel Di Martino, cura Dora De Maio

costumi e spazio scenico Alfonso Benadduce

produzione ABT

Il passo oscuro è di qualcuno che arriva e non sa dove. Quando Cassandra, la grande non creduta, scende dal carro e si avvia, lascia sul campo tutto il suo vedere e prosegue azzerata nella sua potenza. Ed è lì che noi entriamo a occhi chiusi, arresi al non sapere, così come la Nona di Bruckner non sa niente di sé.

Nel suono della sinfonia il Passo oscuro porta il teatro nel buio della danza con un primo e in seguito con un secondo tempo. Sul palco figure ignote affrontano la forza della musica attratte dalla lunghissima nota finale di questa composizione incompiuta. Il terzo tempo è stato presentato in Corea del Sud, su invito dell’Istituto Italiano di Cultura di Seoul, con una conferenza e con la proiezione di filmati. Al Teatro Mercadante l’opera compie il suo prossimo passo.

Foto Mauro Milanese